Sinibaldo Scorza (1589-1631)
zoom
Sinibaldo Scorza (1589-1631)

Sinibaldo Scorza (1589-1631)
Avezzo a maneggiare la penna dissegnando
a cura di Piero Boccardo e Margherita Priarone

Sinibaldo Scorza (Voltaggio 1589 - Genova 1631) è senza dubbio tra gli artisti più originali del primo Seicento genovese: prolifico disegnatore, raffinato miniatore e singolare pittore di paesaggi e animali, in opere per la maggior parte di piccolo formato, asseconda un nuovo gusto internazionale per la pittura di genere e i soggetti di tono minore.

La sua attività grafica, che si segnala per la grande diversità di modi e di tecniche impiegate – matita nera e rossa, penna e inchiostro con acquerellature, pigmenti colorati; abbozzi e schizzi, studi preparatori più accurati, appunti dal vero, copie da stampe di maestri antichi – era già lodata dalle fonti a lui coeve per l’alta qualità formale e la capacità mimetica della natura.


Pubblicato in parallelo all’esposizione al pubblico presso i Musei di Strada Nuova, il nucleo completo di disegni dell’artista del Gabinetto Disegni e Stampe di Palazzo Rosso – ben una novantina di fogli, dei quali 55 fino a quest’anno inediti – è secondo per importanza al mondo (dopo quello della collezione Czartoryski del Muzeum Narodowe, di Cracovia) e mostra una grande varietà di soggetti: dai più consueti studi di animali, talora ‘esotici’ per gli osservatori dell’epoca (non solo cani e gatti, mucche e cavalli, ma anche pavoni, pappagalli, struzzi, orsi, e perfino leopardi), agli studi di figura, a disegni preparatori per composizioni di soggetto religioso assegnabili all’attività giovanile e difformi per iconografia e stile dallo Scorza maggiormente noto agli studi e al pubblico.

 

 

Sinibaldo Scorza (1589-1631)
ISBN:  978-88-6373-478-2
Pagine:  128 interamente illustrate
Formato:  17x24 cm
Anno:  2017
Note:  11 FEBBRAIO 2017 4 GIGUNO 2017 Palazzo Rosso Genova CATALOGO DELLA MOSTRA

Titolo  
Sinibaldo Scorza (1589-1631)
€    24,00