Daniele Ruffinoni e la Concessione Italiana
zoom
Daniele Ruffinoni e la Concessione Italiana

Daniele Ruffinoni e la Concessione Italiana
Strategie, modelli, eredità di un progetto a Tianjin, Cina
a cura di Alberto Bologna e Michele Bonino

L’area della ex Concessione italiana di Tianjin, in Cina, custodisce ancora oggi alcuni degli edifici progettati dall’ingegnere torinese Daniele Ruffinoni tra il 1913 e il 1915. La vicenda professionale di Ruffinoni a Tianjin, sino ad ora praticamente inesplorata, fornisce l’occasione per riflettere su uno scambio intellettuale e tecnico tra l’Italia e la Cina e sul suo significato attuale, mentre ci si interroga sempre più sulle opportunità offerte dal grande Paese asiatico. Questo libro intende fare luce su una vicenda certo poco nota, ma per questo non meno significativa, dell’architettura italiana dello scorso secolo e sull’odierno stato di questi luoghi, a seguito di recenti processi di trasformazione.

Quali le ragioni e il contesto storico in cui si è svolta la progettazione della ex Concessione italiana di Tianjin?
Chi era Ruffinoni e come ha sviluppato la sua attività professionale in Cina?
Quali strumenti metodologici mettere in campo per la lettura critica di questa storia?
Quali le strategie progettuali seguite nella trasformazione recente della ex Concessione?

Daniele Ruffinoni e la Concessione Italiana
ISBN:  978-88-6373-576-5
Pagine:  108
Formato:  12x19 cm
Anno:  2018

Titolo  
Daniele Ruffinoni e la Concessione Italiana
€    13,00