Il teatro romano di Albintimilium
zoom
Il teatro romano di Albintimilium

Il teatro romano di Albintimilium
Restauri e ricerche (2011-2017)
a cura di Luigi Gambaro

Ad oltre settant’anni dall’edizione nel 1950 della prima e unica monografia scientifica moderna sugli scavi archeologici nella città romana di Albintimilium, ad opera del grande archeologo imperiese Nino Lamboglia con il volume Gli scavi di Albintimilium e la cronologia della ceramica romana, Parte I, Campagne 1938-40, si propone una seconda monografia dedicata all’area del teatro della città, il monumento pubblico di età classica più conservato e rilevante dell’attuale Liguria.

La felice circostanza che ha permesso la realizzazione del volume è il progetto di restauro e di rifunzionalizzazione del teatro romano. Nel volume sono raccolte tutte le indagini che hanno preceduto e accompagnato tale complesso intervento, avviato nel 2011 e concluso nel 2017, compresi un nuovo rilievo geo-riferito delle strutture, la lettura stratigrafica muraria, le analisi archeometriche ed un nuovo saggio di scavo stratigrafico ad opera di una équipe multidisciplinare di studiosi e ricercatori afferenti a diverse discipline.

Il volume non poteva concludersi se non con un tributo a Nino Lamboglia con la analitica e sistematica presentazione degli scavi stratigrafici, fino ad ora pressoché inediti, da lui diretti nell’area di questo monumento tra il 1948 e il 1963, compresa una seppur preliminare ma articolata presentazione della copiosissima quantità di reperti archeologici da lui recuperati e accuratamente catalogati, che coprono un ampio arco cronologico compreso tra la fondazione dell’abitato romano nel II secolo a.C. fino all’abbandono della città in età tardo-antica.

Gli approfondimenti ad alcune delle classi di materiali degli scavi Lamboglia (monete, metalli ed ossa lavorate, affreschi ed elementi della decorazione architettonica in pietra che rivestiva la fronte della scena del teatro) e gli esiti dell’assistenza archeologica in corso d’opera, assicurata dalla Soprintendenza a tutti i lavori che hanno previsto nuove opere di scavo, trovano invece spazio in un secondo volume in formato digitale, scaricabile all'indirizzo: https://www.sfogliami.it/fl/234705/qk1bhp2gtcb3hgudsnevmzjxmty5ruj


Sotto forma di appendice conclude l’opera la presentazione per la prima volta in forma unitaria ed esauriente di una significativa parte della necropoli occidentale di Albintimilium costituita da circa 150 sepolture con relativi corredi, scavate dall’archeologo Pietro Barocelli agli inizi del ’900 e rimaste fino ad oggi pressoché inedite, e delle stratigrafie di una ricca domus di abitazione privata in proprietà Libanore Rossi, caratterizzata da un suntuoso apparato decorativo di intarsi di marmo e intonaci dipinti.
Infine come allegati digitali sono consultabili ulteriori cartelle contenenti circa 11.000 immagini comprensive di schede, tabelle, grafici, piante e un ampio apparato di fotografie a colori dei reperti archeologici.

Il teatro romano di Albintimilium
ISBN:  978-88-6373-792-9
Pagine:  240 pagine riccamente illustrate
Formato:  21x29 cm
Anno:  2021

Titolo  
Il teatro romano di Albintimilium
€    50,00