Fosfati ed ossalati artificiali per la conservazione delle superfici dell´architettura
zoom
Fosfati ed ossalati artificiali per la conservazione delle superfici dell´architettura

Fosfati ed ossalati artificiali per la conservazione delle superfici dell´architettura
a cura di Carla Arcolao e Angelita Mairani

Il restauro professionale richiede oggi una conoscenza sempre più profonda e critica dei problemi verso i quali si è in procinto di intervenire. Analisi superficiali e approssimate delle problematiche farebbero incorrere, come troppo spesso è stato in passato, in restauri di durata effimera, se non causa di nuovi danni.
Tra i problemi più stringenti vi sono quelli dovuti alla presenza di sali solubili associati a movimenti di acqua, una situazione ricorrente. Purtroppo nei monumenti antichi sali solubili sono infatti quasi sempre presenti ed altrettanto ineliminabili. Con essi occorre fare i conti, ricercando soluzioni in grado di limitare al minimo i danni che procurano alle strutture lapidee, agli affreschi, ai mosaici.
I trattamenti dell’ossalato di ammonio e del fosfato di ammonio, emersi a partire dagli anni 2000, rappresentano un passo avanti importante per la conservazione del patrimonio esposto all’aperto, in particolare se costituito da materiali carbonatici.

Fosfati ed ossalati artificiali per la conservazione delle superfici dell´architettura
ISBN:  978-88-6373-844-5
Pagine:  60 riccamente illustrate
Formato:  21x29,7
Anno:  2021

Titolo  
Fosfati ed ossalati artificiali per la conservazione delle superfici dell´architettura
€    15,00